Giuseppe Velasco

 

Giuseppe Velasco nacque a Palermo nel 1750 da genitori spagnoli, Fabiano Ugo de Generalife e Anna Rodriguez.

Fin da giovanissimo appassionato di pittura, a 15 anni mutò il suo cognome in onore del pittore spagnolo Diego Velázquez, secondo alcuni per l’esistenza di una lontana parentela.

I pittori Gaetano Mercurio e Giuseppe Tresca  furono i suoi principali maestri ma nelle sue opere appaiono ben evidenti le influenze raffaelliane.

Dal 1975 ebbe inizio una collaborazione intensa e prolifica con l’architetto Giuseppe Venanzio Marvuglia con il quale collaborò alla decorazione del palazzo Costantino, della Villa Belmonte all’Acquasanta e di Palazzo Geraci.

Tra le maggiori opere di Giuseppe Velasco si ricordano le decorazioni del palazzo Belmonte Riso, della villa Valguarnera a Bagheria, della chiesa di S. Antonio di Padova, dell’Orto Botanico, della Casina Cinese nel Parco della Favorita, della grande sala del Parlamento al Palazzo Reale,  della Chiesa di Montevergini e della Casina Reale di Ficuzza.

Lavorò alla realizzazione di tele in tutta la Sicilia dalla quale sembra non si sia mai allontanato.

Fondò l’Accademia del Nudo presso la Regia Università a Palermo e la diresse fino alla sua morte, che avvenne a Palermo nel 1827.

Una sua opera, la “Gloria di Santa Chiara”, si trova a Lentini nella chiesa della SS trinità e San Marziano

Giuseppe Velasco, "Gloria di Santa Chiara", Chiesa della SS Trinità e San Marziano a Lentini (SR) - olio si tela cm 365 x 280 (primi dell'Ottocento?)

Giuseppe Velasco, “Gloria di Santa Chiara”, Chiesa della SS Trinità e San Marziano a Lentini (SR) – olio si tela cm 365 x 280 (primi dell’Ottocento?)

 

 Leave a Reply

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)